LA CASA DELLE PAROLE PRESENTA 'POESIE SUL VAPORETTO'
John Francis Phillimore, Riccardo Held, Enrico Palandri



L'originale 'Poems on the Underground' (Poesie in metropolitana) fu concepito dalla scrittrice americana, Judith Chernaik, residente a Londra, nel 1986. Dopo 25 anni l'iniziativa si è diffusa in tutto il mondo: a Adelaide, Melbourne,Sydney, New York, Shanghai, Dublino, Parigi, Stuttgart, Stoccolma,, Barcelona, Atene, Mosca, Pietroburgo, Varsavia . . . e ora a Venezia.
La poesia – come l'arte contemporanea – rischia di diventare un mistero aperto soltanto ai suoi adepti. Il nostro progetto mira semplicemente a reinserire la lettura di poesie nella vita quotidiana,
renderla un atto naturale come comprare il pane . . . o prendere un vaporetto.
Oppure un autobus: le 20 poesie di ogni turno trimestrale saranno esposte su 60 mezzi in terraferma e su 40 imbarcazioni. I poeti saranno di ogni epoca e di ogni nazione, compreso quel poliglotta senza età, il Signor Anonimo.
Ogni suggerimento da parte del pubblico sarà benvenuto – anche se non sempre promosso – tenendo conto che le dimensioni dello spazio espositivo ci constringono a cercare opere di otto versi o meno: Small is beautiful.

Commenti / suggerimenti
per contattarci: vapoesia@libero.it